Dalla Posturologia 1.0 alla
Posturologia 4.0

La posturologia è una disciplina medica – non è una medicina alternativa.


I PASSI E LA STORIA DELLA POSTUROLOGIA

POSTUROLOGIA 1.0 – anni 1700

David Hume 1711-1776

evidenziò che due eventi successivi non sono casuali e che tutte le idee derivano dai sensi

ÉTIENNE BONNOT de CONDILLAC 1714-1780

nel 1754 pubblicò il “trattato dei sensi” : tutte le nostre conoscenze e tutte le nostre facoltà derivano dai sensi, o, per dire più correttamente dalla sensazione – tutte le nostre sensazioni derivano dal movimento .

POSTUROLOGIA 2.0 – anni 1800

MAINE de BIRAN 1805

evidenziò la sensibilità nervosa, però occorre riconoscere l’esistenza di uno scarto tra il “semplice sentire” e il “sentire che io sento”

HERMANN von HELMHOLTZ 1821-1894

inventa l’oftalmoscopio, misurare la velocità di propagazione degli impulsi nervosi, « Ogni movimento vibratorio dell’aria nel condotto uditivo, corrispondente a un suono musicale, può sempre, e sempre in un solo modo, essere riguardato come la somma di un certo numero di movimenti vibratori, corrispondenti ai suoni parziali del suono considerato. » A lui si deve anche una equazione alle derivate parziali, che consente nel suoni la separazione delle onde in armoniche.

WILHELM WUNDT 1832

evolve la psicologia valutando per mezzo di test la percezione soggettiva degli stimoli provenienti dall’esterno.

THOMAS BROWN 1785 -1920

evidenziò la sensibilitàmuscolare: “il nostro apparato muscolare non è solo una macchina per il movimento ma certamente anche un organo di senso”.

Sir Charles Scott Sherrington 1857-1952

premio Nobel della Medicina 1932  per il trattato: “Le afferenze  di origine muscolare e del Golgi sono la sorgente della Propriocezione cosciente. Non sono esclusi la pelle e gli organi accessori del movimento.

EDMOND HUSSERL 1859-1938

evidenziò che la coscienza è sempre intenzionale e che la chinestesia consente la percezione del corpo nella interezza, della configurazione del movimento nello spazio

1950-1970 Elettrofisiologia

preponderanza della afferenze muscolari

1950-1970 SCOPERTI I RIFLESSI

Scoperta la regolazione dei muscoli mediante riflessi.   Scoperte le afferenze articolari: attraverso la codifica e la percezione del movimento.  Scoperta dei fusi gamma e del controllo della lunghezza muscolare.  Scoperta l’assenza di sensazione di movimento degli occhi.  Scoperta l’assenza di sensibilità da stiramento tendineo in campo chirurgico aperto. Scoperta l’assenza di sensibilità dei muscoli linguali.  La nostra posizione nello spazio è legata al movimento muscolare oculare!

POSTUROLOGIA 3.0 – anni 1900

HENRIQUE MARTINS DA CUNHA 1928

La sua prima osservazione fondamentale: il trattamento della postura dei pazienti con dolori riduceva in modo significativo il dolore stesso. Ha pubblicato nel “La classificazione della sindrome da deficienza posturale (SPD)”.           Ha ipotizzato il collegamento fra dislessia e sindrome posturale

J.B. BARON 1955

Pubblica il legame fra i muscoli oculomotori ed il controllo posturale, i muscoli paravertebrali.   Dimostra che vi è una risposta non lineare

NASHNER LM 1970

ha dimostrato la correlazione della propriocezione podalica, della visione e del vestibolo

PIERRE-MARIE GAGEY 1950

Fondatore della Associazione Francese di Posturologia.  Pubblica le norme 1985 di stabilometria statica.  Definizione di patologia posturale

JEAN-PIERRE ROLL 1950

Jean-Pierre Roll et Régine Roll  pubblicano l’effetto della vibrazione dei muscoli oculari estrinseci sulla stabilometria. Dimostrano che la stimolazione mediante vibrazione della pianta dei piedi e dei tendini e direttamente legata alla regolazione posturale ed alla oculomotricità.  Dimostrano il rapporto tra elettromiografia cutanea ed attività muscolare profonda. Dimostrano il rapporto tra vettore azione muscolare ed elettromiografia. Pubblicano la evidenza della modificazione corticale mediante vibrazione periferica. Pubblicano il rapporto tra postura e sensazione illusoria del movimento.

BERNARD BRICOT

ha saputo, con la semplicità dello scienziato,  C o r r e l a r e  tutti gli studi sui 4 recettori di base (occhio, denti, piedi e cute) con i principi di anatomia, neurofisiologia e meccanica articolare. Pubblica il rapporto tra modifica globale del corpo e soletta propriocettiva. Pubblica il rapporto tra riflessi acquisiti e postura acquisita.

POSTUROLOGIA 4.0 – anno 2016

MASSIMO ROSSATO

Nel 2016 propone una visione molto più globale

É il mondo attorno a noi.   É la percezione cosciente ed incosciente.   É la relazione percezione – motricità – cognitivo

Dopo 5 anni di Corsi personali di Posturologia in Postural Equipe Academy viene concepita una integrazione completamente globale in cui viene posta al centro nuovamente la persona, unica ed irripetibile, con il suo passato-presente e futuro, con il cognitivo, il sociale, l’alimentazione, il fitness…

(Viene posto il sigillo mediante deposito e registrazione del marchio.)

É LA POSTURA PERSONALIZZATA

si esce da un concetto di industrializzazione della medicina, della scarpa che va bene per tutti, della soletta che va bene per tutti, del libro che va bene per tutti, di occhiali generici o di cure ortodontiche standard e si entra in un nuovo concetto di personalizzazione.   Pensate se voi poteste studiare su un libro che viene costruito digitale attorno alla vostra persona, con tutte le materie ma secondo i vostri interessi ?   Partendo da una oggettivazione e misurazione standard riconosciuta e validata, si arriva al cognitivo, al sociale, agli ormoni, all’affettivo …    La posturologia della persona e non più la posturologia delle cose ..

Anche il concetto di BIOPOSTURA, ovvero che la postura fa parte della Biologia Umana, viene reso pubblico.

(Viene posto il sigillo mediante deposito e registrazione del marchio.)