La cura della SCOLIOSI
per il POSTUROLOGO

Sono coinvolti molti fattori :
posturali – biomeccanici – genetici – endocrini – neurologici
(solo il medico ha le competenze per un approccio globale)


Il trattamento conservativo della scoliosi è certamente il tema conduttore.
Chi come me se ne occupa da tanti anni conosce bene l’impatto che la scoliosi ha sulla vita dei giovani pazienti e delle loro famiglie, a dispetto di chi l’ha voluta dissennatamente definire un problema estetico, ed è parimenti conscio dell’attuale tendenza a considerarla una patologia di pertinenza squisitamente chirurgica.
Certamente il trattamento conservativo è impegnativo per il paziente sotto tutti i punti di vista, coinvolge varie figure professionali e la famiglia per lungo tempo, ed impegna per questo molte risorse anche economiche; ma nessuno ha mai dimostrato che un paziente operato “costi” meno.
La sconfitta della terapia preventiva è arrivare alla ortesi e poi alla sala operatoria.
L’approccio conservativo comune, se tempestivo adeguato e protratto, da nella maggior parte dei casi ottimi risultati, e non va abbandonato ora che disponiamo di un mezzo “preventivo” migliore: la POSTUROLOGIA MEDICA mediante approccio globale alla Propriocezione. Che comunque deve essere praticata – in quanto correttiva delle cause – anche in associazione ad ortesi e chirurgia.
La scoliosi è una malattia che, quando si aggrava, può provocare gravi deformazioni: deviazione laterale della colonna vertebrale, rotazione delle vertebre e delle coste, dorso piatto; inoltre causa disfunzioni organiche, in particolare la riduzione della capacità vitale e del trasporto dell’ossigeno ai tessuti.
La scoliosi è una deformità tridimensionale che associa:

  • •sul piano frontale: una curva laterale

  • • sul piano orizzontale: una rotazione vertebrale

  • •sul piano sagittale: una modificazione delle curve fisiologiche.

Queste deformità sono legate a torsioni elicoidali indotte dalla patologia propriocettiva di : OCCHI – DENTI – LINGUA – PIEDI – CAVIGLIA – MUSCOLI – TRASMISSIONE NEUROLOGICA – SISTEMA ENDOCRINO; quindi é multifattoriale e di conseguenza anche l’intervento terapeutico deve essere tale.

OCCHI

Ipoconvergenza della CONVERGENZA MASSIMA FUSIONALE

PIEDI

Frequentemente i piedi sono ASIMMETRICI DISARMONICI

BACINO

Nella maggioranza dei casi il bacino é in torsione 3D

DENTI

A causa di occhi e piedi, anche l’occlusione tende al morso crociato

CONTATTAMI

POLIAMBULATORIO ATIP
Via Cornaro 1 - 35128 Padova
Tel. 049 8070843
solo su appuntamento 09:00-12:30 / 15:00-19.00

Parcheggio auto interno, suonare alla sbarra per apertura

Dott. MASSIMO ROSSATO

SEGUIMI SU:

Laurea in Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Padova
Esame di Stato di abilitazione all'esercizio della professione di Medico Chirurgo alla Università degli Studi di Padova
Specialista In Anestesia e Rianimazione Indirizzo Terapia Antalgica
Medico Esperto in Medicina Iperbarica e delle Attività Subacquee
Medico Esperto Registro dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri in Agopuntura
Medico Esperto Registro dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri in Fitoterapia
Medico Esperto Registro dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri in Omotossicologia
Sede Legale: Via Torre 92 Padova - P.Iva 02645730280 - telefono 348 2301195 - E mail massimo.rossato@mac.com
Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri Treviso n. 3391 medici e n. 665 odontoiatri
Il sito web, e le informazioni contenute, é diramato nel rispetto del D.Lgs. n. 70 del 9 aprile 2003 e successive modifiche ed integrazioni