STIMOLAZIONE PROPRIOCETTIVA con STIMOLAZIONE VIBRATORIA SENSORIALE TRASCUTANEA

Uno stimolazione vibratoria che diviene terapia! L’apparecchio è stato concepito in collaborazione con il Prof. J.P. Roll, mio caro amico, basato su un brevetto del CNR francese,  lavora in modalità trascutanea come Rieducazione Senso Motoria, ovvero Propriocettiva.


IL VIBRATORE ELETTRONICO

L’applicazione della stimolazione vibratoria del tendine meccanico è un principio terapeutico utilizzato in riabilitazione funzionale, fisioterapia, reumatologia o in neurologia per:
– Il recupero della mobilità articolare in traumatologia o neurologia
– Il recupero della sensibilità cutanea e il trattamento del dolore neurogenico
L’innovativa tecnologia offerta dal sistema VIBRASENS © ha il vantaggio di ridurre le vibrazioni nella mano del medico al fine di migliorare l’applicazione cutanea e di stimolare l’area di trattamento con un’intensità costante qualunque sia la pressione esercitata dal medico.
L’onda di stimolazione è sempre perpendicolare all’asse e quindi alla zona di applicazione.

Base Neurologica

VIBRASENS © è utilizzato nella riabilitazione sensoriale-motoria mediante vibrazione del tendine.
Ciò consente quindi l’accelerazione del recupero della mobilità articolare da un effetto neuromimetico dell’illusione del movimento, associato a un effetto analgesico forte e duraturo e un aumento della forza muscolare.

Principio di azione
Tra i recettori propriocettivi, i fusi neuromuscolari, e in particolare le loro terminazioni primarie (fibre Ia), sono i più sensibili ai micro-stiramenti generati dalle vibrazioni applicate ai tendini dei muscoli che fissano. La vibrazione del tendine attiva questi recettori fusoriali e genera un enorme flusso propriocettivo che stimola quello emesso durante l’allungamento di questo.

La vibrazione del tendine induce attività motorie involontarie

La vibrazione del tendine induce attività motorie involontarie:
A seconda del contesto percettivo, posturale o dell’attenzione del soggetto, la vibrazione del tendine può indurre due tipi di reazione muscolare:
1. Attivazione del riflesso tonico del muscolo vibrato:
Ciò corrisponde a un’attivazione del classico circuito spinale miotatico, vale a dire una contrazione riflessa del muscolo vibrato.
Questa reazione significa che la stimolazione delle vie afferenti è stata efficace, ma questo riflesso non è l’effetto desiderato.
Si verifica soprattutto quando il paziente non è sufficientemente rilassato, osserva l’elemento vibrato o nel caso di ipertonia patologica.

La vibrazione del tendine induce attività motorie involontarie 2

Una risposta alle vibrazioni dell’antagonista:
È una risposta motoria ricercata per la riabilitazione, che si sviluppa nei muscoli antagonisti ai muscoli vibrati.
Si verifica quando il paziente avverte l’illusione del movimento mentre è rilassato e con gli occhi chiusi.
Questa reazione è in effetti una trasformazione percettiva-motoria a livello corticale che mette in coerenza il movimento del feltro e l’attivazione involontaria dei muscoli che ne sono responsabili.
Questa reazione è particolarmente ricercata nella riabilitazione.

Referenza Bibliografica

Experimental Brain Research

, Volume 76, Issue 1, pp 213–222| Cite as

Alteration of proprioceptive messages induced by tendon vibration in man: a microneurographic study

La vibrazione del tendine evoca sensazioni coscienti di movimento

La vibrazione del tendine evoca sensazioni coscienti di movimento:
In un soggetto rilassato con gli occhi chiusi, l’applicazione di una stimolazione vibratoria sul tendine di un muscolo induce una sensazione illusoria di movimento la cui direzione è quella di un movimento reale che avrebbe allungato il muscolo vibrato.
Il soggetto esprime quindi il fatto che il suo arto si è effettivamente mosso quando non vi era alcun movimento reale dell’articolazione.
Tali sensazioni illusorie di movimento possono essere evocate nella stragrande maggioranza dei segmenti del corpo (arto superiore, arto inferiore, colonna vertebrale).

Interesse Clinico

L’interesse clinico delle vibrazioni del tendine nella riabilitazione è stato validato in ospedale per varie indicazioni in cui il movimento è limitato o impedito. L’idea alla base è che la riduzione patologica della mobilità articolare deafferenta parzialmente o totalmente il Sistema Nervoso Centrale delle informazioni sul movimento propriocettivo.
Grazie alla vibrazione, il mantenimento dell’afferenza propriocettiva indotta dalla vibrazione del tendine consente di correggere o compensare le alterazioni o la soppressione delle afferenze propriocettive al fine di mantenere l’attività degli riflessi sensorimotori carenti, l’integrità funzionale delle strutture cerebrali e l’immagine del movimento.
Con l’inibizione midollare del transito di informazioni nocicettive, la vibrazione funge anche da potente effetto analgesico.
Finora non sono state evidenziate controindicazioni.

Risultati

Risultati attesi
In tutti i casi di patologie interessate, la stimolazione mediante vibrazione dei tendini e delle aree di interesse consente di ottenere per l’elemento trattato:
– Un’accelerazione del recupero della mobilità articolare   30%
– Tempo di trattamento ridotto
– Comfort del paziente migliorato
– Una forte e duratura riduzione del dolore per il paziente   50%
– Un recupero della forza muscolare   30%

Bibliografia:

Lapole T, Pérot C. Journal of Electromyography and Kinesiology (2010) Effects of repeated Achilles tendon vibration on triceps surae force production

 Lapole T, Pérot C. Journal of Electromyography and Kinesiology (2010)
Effects of repeated Achilles tendon vibration on triceps surae stiffness and reflex excitability

J.P Roll. Profession Kinésithérapeute – N°23 (2009) Méthode : Rééducation proprioceptive par vibration tendineuse

Neiger H, Roll JP et al. Kinésithérapeute Scientifique – N°252 (1986) Rééducation sensori-motrice par assistance proprioceptive vibratoire

A. Gay et al. Joint Bone Spine Volume 74, Issue 5 (2007)
Proprioceptive feedback enhancement induced by vibratory stimulation in complex regional pain syndrome type I

M.F. Tardy-Gervet. Kinésithérapie scientifique – N° 333 (1994)
Le traitement des douleurs chroniques par association de vibrations et de stimulations électriques transcutanées

H. Neiger. Kinésithérapie scientifique – N° 252 (1986) Rééducation sensori-motrice par assistance proprioceptive vibratoire

C. Redon-Zouiteni et al. Annales de Réadaptation et de Médecine Physique – N°40 (1997) Correction du déficit postural de l’enfant infirme moteur cérébral par vibration mécanique tendineuse

M.F Tardy-Gervet et al. Kinésithérapie scientifique – N°333 (1994) Une méthode de contrôle sensoriel de la douleur

CONTATTAMI

POLIAMBULATORIO ATIP
Via Cornaro 1 - 35128 Padova
Tel. 049 8070843
solo su appuntamento 09:00-12:30 / 15:00-19.00

Parcheggio auto interno, suonare alla sbarra per apertura

Dott. MASSIMO ROSSATO

SEGUIMI SU:

Laurea in Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Padova
Esame di Stato di abilitazione all'esercizio della professione di Medico Chirurgo alla Università degli Studi di Padova
Specialista In Anestesia e Rianimazione Indirizzo Terapia Antalgica
Medico Esperto in Medicina Iperbarica e delle Attività Subacquee
Medico Esperto Registro dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri in Agopuntura
Medico Esperto Registro dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri in Fitoterapia
Medico Esperto Registro dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri in Omotossicologia
Sede Legale: Via Torre 92 Padova - P.Iva 02645730280 - telefono 348 2301195 - E mail massimo.rossato@mac.com
Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri Padova n. 12224 medici e n. 1753 odontoiatri
Il sito web, e le informazioni contenute, é diramato nel rispetto del D.Lgs. n. 70 del 9 aprile 2003 e successive modifiche ed integrazioni