Posturologia e Stabilometria - in Padova - dalla A alla Z

Per misurare, per oggettivare Il Sistema Tonico Posturale a 360° = Postura Statica e Postura Dinamica, dagli occhi ai piedi, passando per bocca, vestibolo, sistema fasciale, ormoni, cognitivo e pelle!

E’ la competenza che fa la differenza

Riprendi subito il controllo del tuo corpo e della tua vita! La consulenza, ma anche l’intervento diretto di un medico specialista e odontoiatra, preparato in Anestesiologia, Dolore ed Emergenza, che offre aiuto per problemi personali, emotivi e lavorativi.


PAZIENTI

VISITE POSTURALI ANNO

ANNI DI ESPERIENZA

VALUTAZIONI STABILOMETRICHE

La misura oggettiva dei plantari e delle calzature mediante STABILOMETRIA SCIENTIFICA 


Gli Studi Stabilometrici sono basati su statistica pubblicata

La Postura non è uguale per tutte le persone ma evolve durante la vita quindi è necessario utilizzare le Linee Guida per le Norme dei Parametri Stabilometrici


La stabilometria dimostra la differenza del Sistema Propriocettivo per genere e per età

Parametro Velocità della Stabilometria suddivisa per genere e per età

Parametro LFS della Stabilometria suddivisa per genere e per età

Da questa pubblicazione di M Rossato et All, si dimostra che i Parametri della Stabilometria differiscono secondo il genere (maschi da femmine), che i Parametri Stabilometrici che misurano ed oggettivano il Sistema Tonico Posturale o Posturale Fine evolvono in funzione dell’età e quindi si dimostra che l’evoluzione continua fino a circa 40 anni ( non si ferma a 7-8 anni o alla fine dell’adolescenza, come era stato pubblicato), i parametri restano stabili tra i 40 e 60 anni per poi evolvere nuovamente in modo progressivo e direttamente proporzionale con l’età, in senso inverso, fino all’età misurata di 90 anni. L’inversione dell’anziano è direttamente correlata con l’incidenza di caduta dell’anziano che frequentemente può portare ad exitus.

Stabilometria senza e con calzatura tipo Birkenstock- Occhi Aperti

La Postura non è uguale per tutte le persone quindi è necessario utilizzare misure oggettive

Stabilometria senza e con calzatura tipo Birkenstock - Occhi Chiusi


Come oggettivare l'effetto di una calzatura tipo Birkenstock

Da RM: CONDROPATIA FEMORO TIABIALE VERSANTE MEDIALE E MENISCOPATIA LIEVE MENISCO MEDIALE, PICCOLI FOCOLAI OSTEOCONDRITICI ARTICOLAZIONE FEMORO ROTULEA CON CONDROPATIA

Alla Visita Clinica la paziente riferisce di indossare da anni tutti i giorni calzatura tipo Birkenstock con forma di appoggio anatomica, rigida, e di avere molte altre paia a casa sia per l’estate che per l’inverno. Dopo la visita viene consigliato di eliminare tutte queste calzature, viene iniziata una terapia medica e viene progettato un plantare propriocettivo personalizzato. Dopo un paio di mesi scompare la sintomatologia algida e migliora il quadro radiologico.

La differenza fra la misura ad Occhi Aperti ed a Occhi Chiusi è interessante perché ad occhi chiusi viene maggiormente indagata la coppia recettoriale piede-caviglia.

Birkenstock

Stabilometria senza e con plantare tipo ortopedico - Occhi Aperti

La Postura non è uguale per tutte le persone quindi è necessario utilizzare misure oggettive

Stabilometria senza e con plantare tipo ortopedico - Occhi Chiusi

La Postura non è uguale per tutte le persone quindi è necessario utilizzare misure oggettive


Come oggettivare l'effetto di un plantare biomeccanico tipo ortopedico

Se durante la Visita Clinica il paziente riferisce indossare un plantare di tipo ortopedico è necessario verificare la risposta del Sistema  Tonico Posturale allo stimolo di stimolazione dei recettori del Golgi, stimolo di tipo tendineo, che evoca un riflesso miotatico inverso Infatti è molto difficile la oggettivazione dell’effetto di un plantare biomeccanico tipo ortopedico.
In questo modo ed in questo paziente è oggettivo il peggioramento dei Parametri.

In questo caso, infatti, è stata così indagata la relazione con la entesite Achillea recidivante, che era correlata ad uno sbilanciamento di carico sull’asse Y. Così si è consigliato di sostituire questo plantare biomeccanico di grande spessore con uno di tipo propriocettivo, a piccoli stimoli, che tirasse il piano scapolare e la testa indietro, scaricando la tensione tendinea, favorendo il ripristino in tempi più brevi con laserterapia dinamica multifrequenziale ad alta potenza associata a Kinesiotape che evoca un riflesso cutaneo muscolare profondo.

plantare biomeccanico tipo ortopedico

Stabilometria senza e con plantare tipo Ekovel - Occhi Aperti

La Postura non è uguale per tutte le persone quindi è necessario utilizzare misure oggettive

Stabilometria senza e con plantare tipo Ekovel - Occhi Chiusi

La Postura non è uguale per tutte le persone quindi è necessario utilizzare misure oggettive


Come oggettivare l'effetto di un plantare biomeccanico tipo Ekovel

Se durante la Visita Clinica il paziente riferisce indossare un plantare di tipo Ekovel è necessario verificare la risposta del Sistema  Tonico Posturale allo stimolo di stimolazione dei recettori del Golgi, stimolo di tipo tendineo, che evoca un riflesso miotatico inverso Infatti è molto difficile la oggettivazione dell’effetto di un plantare biomeccanico tipo Ekovel.
In questo modo ed in questo paziente è oggettivo il peggioramento dei Parametri.

In questo caso, infatti, è stata così indagata la relazione con il piede piatto e di conseguenza con la ipotrofia della muscolatura dei muscoli intrinseci del piede, tendenza alla eversione e abduzione.

Sono stati suggeriti esercizi di aumento della concavità del piede, di inversione, di adduzione, di sollevamento dell’alluce, delle andature propriocettive a piedi nudi sulle punte, sui talloni, sull’esterno e sull’interno del piede, sulle rullate in avanti ed all’indietro. Poi l’esercizio principe propriocettivo è il rinforzo di soleo, gastrocnemio, perineo lungo, perineo breve e perone superficiale, tibiale anteriore, estensore lungo delle dita, mediante sollevamento sulle punte effettuato con la parte anteriore del piede sopra un gradino.
Si è consigliato di sostituire questo plantare biomeccanico di grande spessore con uno di tipo propriocettivo, a piccoli stimoli,  che evoca un riflesso miotatico.

plantare biomeccanico tipo ortopedico

plantare biomeccanico tipo ortopedico

Buongiorno, sono il Dott. Massimo Rossato

CONTATTAMI

POLIAMBULATORIO ATIP
Via Cornaro 1 - 35128 Padova
Tel. 049 8070843
solo su appuntamento 09:00-12:30 / 15:00-19.00

Parcheggio auto interno, suonare alla sbarra per apertura

Dott. MASSIMO ROSSATO

SEGUIMI SU:

Laurea in Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Padova
Esame di Stato di abilitazione all'esercizio della professione di Medico Chirurgo alla Università degli Studi di Padova
Specialista In Anestesia e Rianimazione Indirizzo Terapia Antalgica
Medico Esperto in Medicina Iperbarica e delle Attività Subacquee
Medico Esperto Registro dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri in Agopuntura
Medico Esperto Registro dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri in Fitoterapia
Medico Esperto Registro dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri in Omotossicologia
Sede Legale: Via Torre 92 Padova - P.Iva 02645730280 - telefono 348 2301195 - E mail massimo.rossato@mac.com
Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri Padova n. 12224 medici e n. 1753 odontoiatri
Il sito web, e le informazioni contenute, é diramato nel rispetto del D.Lgs. n. 70 del 9 aprile 2003 e successive modifiche ed integrazioni