Storia della Posturologia


David Hume 1711-1776

Étienne Bonnot de Condillac 1714-1780

Maine de Biran 1805

Hermann von Helmholtz 1821-1894

Wilhelm Wundt 1832

Thomas Brown 1785 -1920

Charles Bell 1833

Sir Charles Scott Sherrington 1857-1952

Henrique Martins Da Cunha 1928

J.B. Baron 1955

Nashner LM 1970

Gagey 1950

Jean-Pierre Roll 1950

Bernard Bricot

Possiamo definire per grandi blocchi la Storia della Posturologia.

La Posturologia 1.0 é dell’epoca 1700.
David Hume 1711-1776 evidenziò che due eventi successivi non sono casuali e che tutte le idee derivano dai sensi.

Étienne Bonnot de Condillac 1714-1780 nel 1754 pubblicò il “trattato dei sensi” : tutte le nostre conoscenze e tutte le nostre facoltà derivano dai sensi, o, per dire più correttamente dalla sensazione – tutte le nostre sensazioni derivano dal movimento .

La Posturologia 2.0 é dell’epoca 1800.
Maine de Biran 1805 evidenziò la sensibilità nervosa, però occorre riconoscere l’esistenza di uno scarto tra il “semplice sentire” e il “sentire che io sento”.

Hermann von Helmholtz 1821-1894 inventa l’oftalmoscopio, misurare la velocità di propagazione degli impulsi nervosi, « Ogni movimento vibratorio dell’aria nel condotto uditivo, corrispondente a un suono musicale, può sempre, e sempre in un solo modo, essere riguardato come la somma di un certo numero di movimenti vibratori, corrispondenti ai suoni parziali del suono considerato. » A lui si deve anche una equazione alle derivate parziali, che consente nel suoni la separazione delle onde in armoniche.

Wilhelm Wundt 1832 evolve la psicologia valutando per mezzo di test la percezione soggettiva degli stimoli provenienti dall’esterno.

Thomas Brown 1785 -1920 evidenziò la sensibilitàmuscolare: “il nostro apparato muscolare non è solo una macchina per il movimento ma certamente anche un organo di senso”.

Charles Bell 1833 espone per la prima volta il sistema nervoso: “tra il cervello ed i muscoli esiste un circuito nervoso. Un nervo conduce l’influenza del cervello ai muscoli, un altro riporta la cervello il senso dell’azione”. L’uomo ha un senso che gli consente di opporsi al vento senza cadere.

Sir Charles Scott Sherrington 1857-1952 premio Nobel della Medicina 1932  per il trattato: “Le afferenze  di origine muscolare e del Golgi sono la sorgente della Propriocezione cosciente. Non sono esclusi la pelle e gli organi accessori del movimento.

La Posturologia 2.0 a cavallo tra 1800 e 1900.
Edmond Husserl 1859-1938 evidenziò che la coscienza è sempre intenzionale e che la chinestesia consente la percezione del corpo nella interezza, della configurazione del movimento nello spazio.

 

 

1950-1970 elettrofisiologia – preponderanza della afferenze muscolari.

 

 

1950-1970 riflessi: regolazione dei muscoli mediante riflessi
Afferenze articolari: attraverso la codifica e la percezione del movimento
Scoperta dei fusi gamma e del controllo della lunghezza muscolare
Assenza di sensazione di movimento degli occhi
Assenza di sensibilità da stiramento tendineo in campo chirurgico aperto
Assenza di sensibilità dei muscoli linguali
La nostra posizione nello spazio è legata al movimento muscolare oculare

 

 

 

 

 

 

La Posturologia 3.0 é dell’epoca 1900.
Henrique Martins Da Cunha 1928 La sua prima osservazione fondamentale: il trattamento della postura dei pazienti con dolori riduceva in modo significativo il dolore stesso. Ha pubblicato nel “La classificazione della sindrome da deficienza posturale (SPD)”
Ha ipotizzato il collegamento fra dislessia e sindrome posturale.

J.B. Baron 1955 Pubblica il legame fra i muscoli oculomotori ed il controllo posturale, i muscoli paravertebrali.
Dimostra che vi è una risposta non lineare.

Nashner LM 1970 ha dimostrato la correlazione della propriocezione podalica, della visione e del vestibolo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E veniamo a tre grandi scienziati viventi:

Gagey 1950 Fondatore della Associazione Francese di Posturologia. Pubblica le norme 1985 di stabilometria statica. Definizione di patologia posturale.

 

Jean-Pierre Roll et Régine Roll 1950 Effetto della vibrazione dei muscoli oculari estrinseci sulla stabilometria. Stimolazione mediante vibrazione della pianta dei piedi e dei tendini sulla regolazione posturale e sulla oculomotricità.  Rapporto tra elettromiografia cutanea ed attività muscolare profonda. Rapporto tra vettore azione muscolare ed elettromiografia. Modificazione corticale mediante vibrazione periferica. Sensazione illusoria del movimento.

 

Bernard Bricot ha saputo, con la semplicità dello scienziato, C o r r e l a r e tutti gli studi sui 4 recettori di base (occhio, denti, piedi e cute) con i principi di anatomia, neurofisiologia e meccanica articolare.
Dimostra il Rapporto tra modifica globale del corpo e soletta propriocettiva.
Dimostra il Rapporto tra riflessi acquisiti e postura acquisita.

 

 

 

All’inizio del secolo scorso, Charles Bell pose il problema che il posturologo tenta di risolvere: “Come può un uomo che mantiene la postura eretta inclinarsi contro il vento che soffia su di lui?” E’ evidente che egli possiede una capacità di riaggiustare e correggere eventuali deviazioni dalla verticale. Ma in che cosa consiste questo senso? Romberg aveva evidenziato l’importanza degli occhi nella postura, Longet la propriocezione dei muscoli vertebrali, Flourens l’influenza del vestibolo e Sherrington il “senso” muscolare. Nel 1890 Vierordt a Berlino fondò la prima scuola di posturologia. Nel 1899 Babinski osserva i disturbi posturali legati ai difetti di coordinazione tra postura e movimento nei pazienti con patologie cerebellari; a lui si devono i primi risultati sugli aggiustamenti posturali associati al movimento volontario; infatti solo dopo questa pubblicazione si è stabilito che sia nell’uomo che nell’animale i movimenti intenzionali o volontari sono accompagnati e seguiti da fenomeni posturali. Nel 1955 Baron, presso il laboratorio di posturografia di Parigi dimostra l’inportanza della correlazione tra i muscoli oculomotori e la postura. Negli anni 80 la scuola portoghese con il caposcuola Da Cunha indaga sulla cosiddetta “sindrome da deficienza posturale”. Da allora la scuola si è sviluppata ed ora Da Silva ha pubblicato lavori fondamentali sull’uso dei prismi nei disturbi posturali ed in particolare sulla dislessia. Paillard ha pubblicato un lavoro in cui ha introdotto il concetto di “corpo situato e corpo identificato” e ciò definisce un approccio psicofisiologico della nozione dello schema corporale. In conclusione oggi noi possiamo affermare che il sistema posturale è una struttura complessa ad ingressi multipli che ci permette di lottare contro la gravità per mantenere la posizione eretta, opporsi alle forze esterne, situarci nello spazio- tempo strutturato che ci circonda, equilibrarci nel movimento, guidarlo e rinforzarlo. Nel 1986 Gagey, Bizzo e coll. creano le prime norme per la interpretazione dei tracciati dello statokinesigramma che si ottiene prima dalla piattaforma di forza e poi dalle pedane stabilometriche Nel 1983 Bernard Bricot per primo riunisce in un sistema olistico lo studio di tutti i propiocettori ed insegna la Riprogrammazione Posturale Globale.

Dott. Massimo Rossato presso Poliambulatorio ATIP

via Cornaro, 1 35128 Padova PD, Italia tel. 049.8070843 Mattino: dalle 9:00 alle 12:30 Pomeriggio: dalle 15:00 alle 19:00

Dott. Massimo Rossato presso Kinesis

Via S. Giuseppe, 38, 31015 Conegliano TV, Italia tel. 0438.250840-3472529274 Mattino: dalle 9:00 alle 12:30 Pomeriggio: dalle 15:00 alle 18:00

CONTATTAMI

POLIAMBULATORIO ATIP
Via Cornaro 1 - 35128 Padova
Tel. 049 8070843
solo su appuntamento 09:00-12:30 / 15:00-19.00

Parcheggio auto interno, suonare alla sbarra per apertura

Dott. MASSIMO ROSSATO

SEGUIMI SU:

Laurea in Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Padova
Esame di Stato di abilitazione all'esercizio della professione di Medico Chirurgo alla Università degli Studi di Padova
Specialista In Anestesia e Rianimazione Indirizzo Terapia Antalgica
Medico Esperto in Medicina Iperbarica e delle Attività Subacquee
Medico Esperto Registro dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri in Agopuntura
Medico Esperto Registro dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri in Fitoterapia
Medico Esperto Registro dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri in Omotossicologia
Sede Legale: Via Torre 92 Padova - P.Iva 02645730280 - telefono 348 2301195 - E mail massimo.rossato@mac.com
Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri Treviso n. 3391 medici e n. 665 odontoiatri
Il sito web, e le informazioni contenute, é diramato nel rispetto del D.Lgs. n. 70 del 9 aprile 2003 e successive modifiche ed integrazioni